artinmovimento.com

Pronti per ricevere a casa una “cena spaziale”? Adesso si può, con Fanceat e ReadyToLunch

Fanceat.La cena spaziale 2

Fanceat, la start up che permette di ordinare on line e ricevere direttamente dai ristoranti un box contenente ingredienti freschi e pre-lavorati da preparare e degustare comodamente a casa, si unisce a ReadyToLunch, marchio di Argotec nato dall’esperienza maturata nell’ambito della preparazione del cibo per gli astronauti europei. Da questa unione nasce un nuovo servizio che non poteva che chiamarsi “La Cena Spaziale”. Chi di noi non ha sognato, almeno una volta nella vita, di essere un astronauta, guardare la Terra dallo Spazio, provare a vivere su una stazione orbitante, in assenza di gravità…Bene, da oggi, grazie alla collaborazione fra…

Fanceat.La cena spaziale 2Fanceat, la start up che permette di ordinare on line e ricevere direttamente dai ristoranti un box contenente ingredienti freschi e pre-lavorati da preparare e degustare comodamente a casa, si unisce a ReadyToLunch, marchio di Argotec nato dall’esperienza maturata nell’ambito della preparazione del cibo per gli astronauti europei. Da questa unione nasce un nuovo servizio che non poteva che chiamarsi “La Cena Spaziale”.

Chi di noi non ha sognato, almeno una volta nella vita, di essere un astronauta, guardare la Terra dallo Spazio, provare a vivere su una stazione orbitante, in assenza di gravità…Bene, da oggi, grazie alla collaborazione fra Fanceat e ReadyToLunch, tutti i Fanceat.La cena spaziale 3terrestri potranno vivere un’esperienza da astronauti, almeno per quanto riguarda il cibo.
Dimenticate tubetti ripieni di sostanze poco invitanti e consistenze improponibili, la cena che potrete preparare con la scatola LA CENA SPAZIALE di Fanceat è davvero buona, e si ispira al bonus food, ideato e realizzato da ReadyToLunch all’interno del suo Space Food Lab, che gli astronauti europei, Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano e Alexander Gerst, hanno già portato con loro e mangiato nello Spazio. A febbraio di quest’anno ve ne avevamo parlato, in occasione del Festival del Giornalismo Alimentare, durante il quale abbiamo potuto fare una visita presso Argotec e degustare un pranzo interamente composto di prodotti preparati nei laboratori di Via Cervino 52 a Torino.
L’autore delle prelibatezze de “La Cena Spaziale” è lo chef Cesare Grandi de La Limonaia, che ha realizzato un menù capace di trasformare la vostra cucina in un autentico laboratorio del futuro, riproducendo il cooking on orbit, a partire dagli ingredienti preparati da ReadyToLunch proprio per gli astronauti.

“La cena spaziale” è un menù di tre portate. L’antipasto è un uovo cotto a bassa temperatura su pane nero di segala e nocciole, crema di baccalà, sfoglia di topinambur e patate. Ma è preparando il primo che ci si mette veramente alla prova con ingredienti “spaziali”: il sorgo con manzo di ReadyToLunch viene preparato aggiungendo verdure, foglie e erbe. Il dessert è una sfera trasparente di zucchero, riempita con crema di yogurt e frutta fresca, adagiata su una terra al cioccolato. Adesso avete l’acquolina anche voi, vero?

L’obiettivo di Fanceat”  dichiara Giulio Mosca, co-fondatore e creative director,  “è portare la creatività nella vita quotidiana. E uno dei modi migliori per farlo è cucinare. Ciò che ha portato l’uomo sulla luna è la curiosità. La collaborazione con Argotec nasce appunto dal desiderio di offrire ai nostri clienti un’esperienza di cucina unica, piatti creativi, che stimolino la curiosità”.
Cucinare per gli astronauti” dichiara Paola Cane, Food Commercialization Manager di ReadyToLunch, “ha significato studiare piatti che fossero pratici, facili da conservare, ben bilanciati dal punto di vista nutrizionale senza snaturare gli alimenti e il loro sapore. E sono questi gli ingredienti assolutamente eccezionali che potrete assaporare ordinando on line su www.fanceat.com LA CENA SPAZIALE
Afferma infine lo chef Cesare Grandi: “La cucina e la ricerca dello spazio sono accomunate dalla costante tensione verso la ricerca e la scoperta di qualcosa di nuovo. Questo è ciò che ho cercato di mettere nel mio menù, lavorando con gli ingredienti di ReadyToLunch”.

La scommessa è quella di preparare piatti da grande ristorante partendo da ingredienti prelavorati per rispondere a esigenze di conservazione e nutrizionali molto particolari. Sarà il cibo del futuro? Probabilmente sì. Per quanto abbiamo potuto vedere, e gustare, qualche mese fa, la sfida in buona parte è vinta, ma siamo certi che la grande ricerca che sta dietro a questo progetto possa riservare ancora piacevoli sorprese.

Chiara Trompetto

La CENA SPAZIALE è ordinabile su www.fanceat.com al prezzo di euro 29,90 a persona, con consegne in tutta Italia. Un “assaggio” in questo video:

More in Cultura

Most popular

Most popular