artinmovimento.com

Fabio Richiardi in mostra per il Progetto Marabù

fabio-richiardi-e1580659721845

Undici giovani artisti in mostra e un luogo evocativo alla periferia di Torino, di questo si compone fino al 23 febbraio la mostra d’arte ospitata all’interno del Mausoleo della Bela Rosin. Il tutto all’interno del progetto Marabù della pittrice Maralba Focone che ha inaugurato domenica 9 e continuerà fino al 23 febbraio. Il giorno dell’inaugurazione abbiamo incontrato tutti gli undici artisti, la cui arte è raccontata dal critico Pasquale Di Matteo, e ogni giorno parleremo di loro, attraverso una breve intervista. Dopo Alba Abdushi, Massimo Bionda, Leonardo Ciuffetelli, Mariapaola Mei, Panagiotis Pristouris, Valentina Esposito, Daniela Bussolino e Teresa De Sio è…

Undici giovani artisti in mostra e un luogo evocativo alla periferia di Torino, di questo si compone fino al 23 febbraio la mostra d’arte ospitata all’interno del Mausoleo della Bela Rosin. Il tutto all’interno del progetto Marabù della pittrice Maralba Focone che ha inaugurato domenica 9 e continuerà fino al 23 febbraio.
Il giorno dell’inaugurazione abbiamo incontrato tutti gli undici artisti, la cui arte è raccontata dal critico Pasquale Di Matteo, e ogni giorno parleremo di loro, attraverso una breve intervista.

fabio-richiardi-2-e1580659699415Dopo Alba Abdushi, Massimo Bionda, Leonardo Ciuffetelli, Mariapaola Mei, Panagiotis Pristouris, Valentina EspositoDaniela Bussolino e Teresa De Sio è la volta di Fabio Richiardi. Venticinque anni e una voglia di semplicità che lo porta a esimersi dal messaggio, lasciando libero lo spettatore di accogliere il fluire delle sue opere. La sua tecnica è il puntinismo che, mi racconta, serve a dare un senso di vitalità a ciò che rappresenta. E di vita ce n’è nelle sue opere esposte al Mausoleo della Bela Rosin, spazi di colore in cui la solitudine e le distanze vengono rese col conforto dei colori caldi, il rosso, l’arancio, il giallo per rendere più tangibili il sole, la luce.
Fabio comincia a disegnare a scuola, in un suo disegno un’amica scorge il talento e di lì a poco la sua opera è su un portale. Non pago si dedica anche alla realizzazione delle cornici che modella a mano con fil di ferro, ottone e altri materiali duttili.

Anche per lui la domanda che ho posto a tutti gli altri: in un consesso corale come questa mostra collettiva, percepisci di più il senso della compagnia o del confronto?.
Per lui vale la pena stare in compagnia.

Orari mostra
lunedì, mercoledì, venerdì: 9.00 – 13.00
domenica: 14.00 – 17.00
Informazioni
coordinamentodonnemondo.to@gmail.com
+39 3462385110

Elena Miglietti
[Fonte Immagini – Progetto Marabù]

More in cinema

More in Cultura

More in Dalle associazioni

Most popular

Most popular