artinmovimento.com

Per la sua 28ª edizione Futuro Remoto 2014 ha scelto il Mare… dal 30 ottobre al 9 novembre a Napoli.

Alle ore 19.00 del 30 ottobre presso la Sala Newton della Città della Scienza a Napoli, si darà il via alla 28ª edizione di Futuro Remoto. Un viaggio tra scienza e fantascienza, una tra le più importanti e consolidate manifestazioni europee di divulgazione della cultura scientifica e tecnologica. Progettata e realizzata da Città della Scienza, si tiene a Napoli dal 1987, attraendo ogni anno decine di migliaia di visitatori ed esperti. La manifestazione, che gode da molti anni dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, prevede una grande mostra, conferenze-spettacolo, dibattiti e incontri con scienziati, laboratori scientifici e di creatività, spettacoli e una rassegna…

citta_della_scienzaAlle ore 19.00 del 30 ottobre presso la Sala Newton della Città della Scienza a Napoli, si darà il via alla 28ª edizione di Futuro Remoto. Un viaggio tra scienza e fantascienza, una tra le più importanti e consolidate manifestazioni europee di divulgazione della cultura scientifica e tecnologica. Progettata e realizzata da Città della Scienza, si tiene a Napoli dal 1987, attraendo ogni anno decine di migliaia di visitatori ed esperti. La manifestazione, che gode da molti anni dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, prevede una grande mostra, conferenze-spettacolo, dibattiti e incontri con scienziati, laboratori scientifici e di creatività, spettacoli e una rassegna di film e documentari.
officinapiccoli2014Al centro della serata inaugurale, dopo i saluti istituzionali di Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania; Tommaso Sodano, Sindaco di Napoli; Vittorio Silvestrini, Presidente di Città della Scienza; Mario Tuccillo, Vice Presidente di Città della Scienza; Antonio Basile, Contrammiraglio, Direttore Marittimo della Campania e Comandante del Porto di Napoli, il dibattito-tavola rotonda Talk show Tornare a galla: il recupero della Costa Concordia. Una sfida vinta dall’ingegno italiano con Tullio Balestra (Tecon srl), Giovanni Ceccarelli (Ceccarelli Yatch Design), Sergio Girotto, (Micoperi srl), Mario Scaglione (Spline scrl), Aureliano Schirripa (London Offshore Consultants Ltd) e Stefano Tortora (Ammiraglio, Comandante Logistico Marina Militare). Conduce il giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone. In conclusione, intorno alle 20.30, vi sarà l’inaugurazione delle mostre di Futuro Remoto: GNAM – Mare, realizzata con il cofinanziamento del FEP, e Orizzonte Mare, un progetto europeo finanziato all’interno del 7° Programma Quadro.Come è intuibile dai titoli delle mostre, il mare è il tema centrale della prossima edizione di Futuro Remoto, in scena con un ricchissimofr2014_mostra1 programma, fino al 9 novembre 2014 presso lo Science Centre Città della Scienza di Napoli.
Il MARE è fonte di cibo, di energia, di ricchezza e benessere per le nostre economie. Ma il MARE è anche cultura e la nostra città ne è particolarmente consapevole: la storia del Mediterraneo si intreccia e si incontra con la storia e le tradizioni di Napoli e della Campania. Leggende, avventure, marineria, poesia, si intrecciano sulle rive del nostro MARE, sottolineano gli organizzatori.
In occasione della XXVIII edizione di Futuro Remoto sarà inaugurato un bellissimo percorso espositivo permanente di circa 1.000 mq, un viaggio affascinante che ci accompagnerà a incontrare gli organismi che abitano nel nostro mare e che da sempre sono legati alla nostra gastronomia e al mondo della pesca.
Sensibilmente nelle due principali mostre GNAM – Mare e Orizzonte Mare, saranno presenti installazioni interattive, acquari, vasche tattili, realtà virtuale e aumentata, nuove tecnologie, per affascinare i visitatori in un percorso suggestivo ed educativo.
fr2014_mostra2Dalla conoscenza della fauna marina che popola il nostro mare si passerà ad esplorare le tecniche di pesca e i temi dell’alimentazione connessi al consumo del pesce. Exhibit interattivi e prodotti multimediali ci racconteranno le caratteristiche del Mar Mediterraneo, e tre grossi acquari illustreranno la diversità della vita sia sui fondali rocciosi che su quelli sabbiosi.
Orizzonte Mare affronterà i temi “caldi” del mare del futuro, dai trasporti ai cambiamenti climatici, dalle fonti energetiche alla salvaguardia degli ecosistemi e scopriremo come la ricerca può aiutarci a preservare il Mediterraneo. Oltre agli exhibit e ai prototipi di ultima generazione, una speciale applicazione trasformerà i visitatori in protagonisti attivi della mostra.
Un grande evento con ben 240 appuntamenti di scienza, cultura e spettacolo dedicato al Mare, un tema affascinante ed evocativo ma al contempo ricco di risvolti scientifici e tecnologici di grande interesse. Assolutamente da non perdere…
Annunziato Gentiluomo

More in Cultura

More in Operissima

Most popular

Most popular

Most popular